Le Necropoli Etrusche di SAN GIULIANO e LUNI sul MIGNONE, tra vacche e cavalli bradi.

 

Splendido trekking di 3 giorni particolarmente indicato a persone che vogliono  vivere  una ESPERIENZA UNICA, andando alla scoperta di una zona che, pur essendo a poca distanza da Roma,  è rimasta ancora  integra, solitaria  e selvaggia come poche altre  e dove si cavalca ancora tra  vacche e cavalli bradi in un ANGOLO da ULTIMA MAREMMA !

Qui si trovano antichi insediamenti etruschi risalenti a 3500 anni fa, come la spettacolare la Tagliata della Cerqueta, nella foto sopra.

 

NOTA BENE:

I nostri cavalli devono essere trasferiti con Van dal nostro maneggio a Civitella Cesi (totale km.400 a/r), causando un costo più alto del trekking.

 

--PROGRAMMA--

1° giorno:

-Appuntamento in mattinata all'Agriturismo a Civitella Cesi.

Passeggiata di 3 ore verso il Monte Casella, con belle vedute sulla vallata.

Spuntino durante il percorso. Cena e pernottamento in Agriturismo.

2°giorno:

-Colazione e partenza verso  la vallata del  fiume Mignone, in uno scenario di grande respiro,  ampio, solitario e a tratti selvaggio, dove incontreremo vacche e cavalli bradi.

Scesi al guado del torrente Vesca, risaliamo il tracciato di una vecchia linea ferroviaria abbandonata,  oggi strada sterrata,  iniziata 70 anni fa e mai completata, fino a LUNI sul MIGNONE, il più antico insediamento Etrusco conosciuto, risalente a 3500 anni fa.

Visitato il sito, a picco su un ponte  sul fiume Mignone  che ricorda il Far  West, dopo uno spuntino al sacco riprendiamo la ferrovia abbandonata e per campi arriviamo a SAN GIOVENALE  con le rovine di un villaggio etrusco e le mura di un castello medioevale.

In breve rientriamo all'Agriturismo per la cena e il pernottamento.

3° giorno:

Dopo la colazione rimontiamo in sella ed entriamo nel PARCO di MARTURANUM.

Per pista, tra boschi, macchia  e praterie con  animali al pascolo raggiungiamo  Barbarano Romano, antico borgo medioevale affacciato su una rupe a picco sul vallone del torrente Biedano.

Scendiamo nel profondo  del vallone, scavato dal fiume, e tra una folta vegetazione di stampo tropicale arriviamo all'imbocca della Tagliata della  Querceta, suggestiva via scava lunga 400 metri, scavata dagli Etruschi 2500anni fa (vedi foto sopra).

Proseguendo per campi solitari, raggiunta l'area di sosta Casina di Caiolo, facciamo  sosta per uno spuntino.

Scendiamo poi per un ripido fosso fino a raggiungere la Necropoli di SAN GIULIANO, con  innumerevoli tombe scavate nel tufo, a dado o a parete, tra cui quella della Regina, alta 20 metri,  con scolpito su un'alta parete quello che poi fu preso come logo del Parco: il lupo che attacca un cervo.

Risaliti fino al pianoro dove si trova in un campo l'accesso al Bagno Romano, raggiungiamo le tombe Cima, Costa e Rosi e, per brevi tagliate e vie cave, entriamo nel borgo di Barbarano Romano.

Scesi per una antica scalinata che passa sotto le case del borgo, arriviamo al parcheggio dove termina il trekking.

Durata circa 6 ore complessive.

 

QUOTA di PARTECIPAZIONE € 845,00 a persona in camera doppia (singola se disponibile + € 20,00 a notte) comprensiva di:

-transfer dei cavalli da Civitella Marittima a Civitella Cesi,

-3 giorni di cavallo con guida della nostra associazione.

-2 pernottamenti e 2 cene,

-3 spuntini o pranzi,

-copertura assicurativa di base.

La Quota può subire un adeguamento in seguito all'aumento del costo del carburante.